Promo d'estate su Emma Materasso:-32% - CODICE SCONTO EMMA32 fino al 31/07/2019

Memory foam – difetti e controindicazioni della schiuma viscoelastica

Negli ultimi anni i materassi memory foam sono diventati tra i più utilizzati dagli italiani. Sono resistenti, ergonomici, aiutano a dormire bene e hanno un prezzo ormai alla portata di tutti.

E’ davvero un materiale perfetto? Quali sono i difetti del memory foam? Quando è sconsigliato il suo uso? Quali problemi può portare?

In questa piccola guida valuteremo tutti gli aspetti negativi legati all’uso di questa schiuma viscoelastica. Troverai inoltre degli utili consigli per riconoscere i materassi con lastre memory di qualità.

Memory foam difetti – problemi e controindicazioni

Il memory foam è un materiale progettato per seguire le naturali curve del corpo, assecondando perfettamente le forme della colonna vertebrale. Ciò consente di dormire meglio perché si ha la possibilità di rilassare completamente tutti i muscoli.

Non è il massimo per chi si muove tanto di notte

Quella deformazione “memorizzata” dalla schiuma, però, si conserva per alcuni secondi. Questo vuol dire che, quando ti muovi nel sonno, una volta assunta la nuova posizione sul materasso potrebbe esserci per alcuni istanti ancora la deformazione precedente.

Ciò potrebbe rendere per alcuni istanti scomoda la posizione assunta. Questo difetto è dovuto alla natura stessa del materiale e dura comunque solo pochissimi istanti.

Attenzione alla tenuta del calore

Tanti lettori ci hanno chiesto: “è vero che il memory è troppo caldo?” In realtà questo è un luogo comune. Non è vero che il memory foam è caldo. E’ un materiale neutrale per cui non ha una sua temperatura, ma si adatta a quella esterna.

Tuttavia è vero che quella nicchia naturale, che favorisce il relax completo della colonna vertebrale, può rallentare l’allontanamento dell’aria calda.

Il problema si manifesta nei materassi economici, soprattutto in quelli davvero a prezzi troppo bassi. Abbiamo valutato tante marche di materassi negli ultimi anni e ti consigliamo di scegliere il materasso puntando sempre sulla qualità.

Il memory foam è troppo morbido

Alcuni lamentano questo difetto del memory foam. Probabilmente alcune di queste persone sono influenzate dalla vecchia idea di materasso ortopedico (più è rigido e meglio è).

I memory foam sono ergonomici, cioè rispettano l’anatomia umana consentendo un sonno in una posizione più naturale. Sicuramente sono molto più morbidi dei tradizionali materassi a molle.

Per questa ragione non ci sentiamo di consigliarli a chi ha un peso superiore ai 90 kg ed è abituato a dormire su materassi rigidi.

Tuttavia nei prodotti troppo economici, lo spessore delle lastre interne può essere minore. Ciò comporta una perdita della capacità portante del materasso. Cioè sul materasso si ha la sensazione di sprofondare. Ancora una volta quindi, attenzione a scegliere i materassi a prezzo troppo basso.

Come riconoscere un buon memory foam?

Innanzitutto assicurati che la lastra in memory abbia uno spessore almeno di 3 – 5 cm. Verifica poi che l’azienda disponga degli standard certificati qualitativi (Oeko-Tex sui materiali e il Presidio Medico Sanitario).

Evita inoltre tutti i materassi matrimoniali che costano meno di 120 euro e i materassi singoli meno di 60 euro. Sono prodotti scadenti e che potrebbero dare problemi nel medio lungo periodo.

Ecco alcuni prodotti che puoi trovare on line anche su Amazon. Sono tutti made in Italy, hanno un ottimo rapporto qualità prezzo e le spese di spedizione sono gratuite.

Modello Top Air di Materassimemory.eu

memory-foam-difetti

Materasso alto 25 cm e con strato in memory foam da 5 cm con densità 50 kg/m3. Gli strati portanti sono in waterfoam ad alta densità. Il rivestimento è anallergico e con Aloe Vera.

Ha un livello di rigidezza medio, perfetto per persone fino a 110 kg ed è disponibile in tutte le misure. E’ un dispositivo medico sanitario detraibile. Incluso nell’ordine anche una coppia di cuscini memory.

Opinioni e Recensioni: ⋆⋆⋆⋆⋆ (più di 1.700)
Prezzo: 229,50 euro

SCOPRI L’OFFERTA >


Modello Med Creation di Mentor

memory-difetti

Un materasso detto “ad onda” per la forma che hanno le lastre interne. Grazie a questa caratteristica la lastra superficiale è composta da 11 zone a portanza differenziata.

Questo significa che ogni zona del materasso è progettata per trattare in modo differente le varie zone del tuo corpo. Il memory foam in questo caso è spesso 7 cm ed è dotato di vari sistemi che ne migliorano la traspirabilità.

In questo modo non si corre il rischio di avere un memory foam con il difetto che trattiene il calore. E’ un dispositivo medico sanitario.

Opinioni e Recensioni: ⋆⋆⋆⋆⋆ (più di 150)
Prezzo: 358,00 euro

SCOPRI L’OFFERTA >


Modello Rainbow di Marcapiuma

materasso-memory-difetti

Lo abbiamo scelto perché ha la caratteristica di avere due lati con diversa rigidità. E’ alto 22 cm e il lato bianco è in memory foam da 4 cm, più morbido da usare tutto l’anno. Il lato rosa è invece più fresco in water foam per la stagione calda.

E’ un dispositivo medico sanitario con rivestimento in Aloe Vera e imbottitura antiacaro, anallergico e antibatterico. E’ sfoderabile e lavabile in lavatrice.

Opinioni e Recensioni: ⋆⋆⋆⋆⋆ (più di 1.200)
Prezzo: 285,99 euro

SCOPRI L’OFFERTA >


Conclusioni

In questa piccola guida abbiamo visto come i difetti del memory foam siano presenti soprattutto nei prodotti economici e di qualità scadente.

Basta già spendere tra i 200 e i 300 euro per avere un buon materasso matrimoniale con un memory foam senza difetti e adatto a qualsiasi stagione e peso.

Approfondimenti: quali sono i migliori materassi per il mal di schiena?

Lascia un commento