Allergia agli acari della polvere: sintomi e rimedi naturali

Allergia agli acari polvere

L’allergia agli acari della polvere è difficile da individuare durante i primi tempi, sopratutto se essa compare in età adulta.

Spesso respiriamo male durante la notte e non sappiamo il perché.

Capita talvolta, infatti, di non sentirsi bene durante il sonno: un risveglio repentino ed una tosse incontrollata disturbano sogni e compromettono il benessere notturno, ma non si pensa immediatamente all’allergia.

Proprio l’allergia agli acari della polvere può essere, invece, responsabile di diversi disturbi ricollegabili alla fastidiosa sensazione di sentirsi mancare l’aria. Se vi state chiedendo quale possa essere il motivo, provate a cercarlo nel vostro materasso.

Dove si trovano gli acari della polvere?

Gli acari della polvere sono dei veri e propri guerrieri in tenuta mimetica.

Microscopici e innumerevoli, possono nascondersi in qualsiasi punto della casa. Anche la più pulita infatti può celare punti nascosti dove gli acari possono proliferare e riprodursi.

Facile che questi si trovino in punti dove il sole non batte costantemente, o ancora in zone umide dove la muffa tende più facilmente a svilupparsi.

L’effetto condensa può così aumentare la possibilità di proliferazione degli acari della polvere. Questi amano soprattutto però nascondersi nelle stratificazioni dei materassi e nei cuscini.

Come capire se soffri d’allergia da acaro della polvere: tutti i sintomi

L’allergia da acaro della polvere rappresenta una delle più diffuse forme allergiche esistenti.

I sintomi dell’allergia si manifestano in un eccesso di sensibilità olfattiva e delle vie respiratorie, spesso riconoscibili in: arrossamento degli occhi, lacrimazione, prurito al palato e in generale  eruzioni cutanee diffuse, rinite e congiuntivite.

Sintomi associabili a diverse patologie che spesso non permettono di capire fin da subito quanto il problema possa essere legato all’acaro della polvere.

Analisi del sangue specifiche aiutano a sfatare ogni dubbio in materia. Ma la prova del nove resta nel ricambio del proprio materasso e nella maggiore pulizia e attenzione degli spazi dove le temperature superano i venti gradi centigradi.

È giusto dire che gli acari della polvere pungono?

Gli acari della polvere non pungono. Molti pensano, infatti, che il tipo di acaro in questione si trovi sul corpo dell’uomo.

In verità l’acaro della polvere vive come già detto in spazi protetti e caldi, come materassi, cuscini e peluche, cibandosi (brutto a dirsi) di forfora e pelle morta.

Rimedi naturali e consigli utili per sconfiggere gli acari della polvere

La non proliferazione degli acari della polvere si favorisce arieggiando gli ambienti domestici e mantenendo la temperatura interna al di sotto dei venti gradi.

Unitamente ad un ricambio di lenzuola e di coperte costante e ad una corretta cura dei mobili si possono inoltre contenere ulteriormente i danni degli acari della polvere.

Ma il rimedio definitivo agli acari della polvere? Prediligere materassi in memory-foam e lattice anallergici

Il memory foam è un materiale resiliente e quindi in grado di adattarsi al corpo dell’uomo senza perdere le proprie qualità. Grazie alla sua composizione (isocianato, poliolo e acqua) un materasso in memory-foam non permette la formazione e la prolificazione di acari della polvere.

Il materasso in lattice, sostanza prodotta dalla resina degli alberi della gomma, oltre ad essere naturale combatte la formazione di acari della polvere adattandosi al corpo dell’uomo, garantendo però una postura semi-rigida.

Naturalmente lo stesso discorso vale per i cuscini in memory foam, che sono quelli che consigliamo maggiormente.

Due alternative valide e semi definitive per combattere l’allergia da acaro della polvere, senza dimenticare però di fare attenzione all’umidità e alla polvere!

Lascia un commento